Impianti di condizionamento e climatizzazione

Con “climatizzazione” si intende la regolazione della temperatura e dell’umidità dell’aria presente in un ambiente chiuso come un’abitazione o un luogo di lavoro. Rendere la temperatura e l’umidità ottimali per le persone che devono vivere quell’ambiente ha lo scopo di proteggerne la salute e di migliorarne il comfort ed il rendimento. Solitamente si parla di “climatizzazione estiva” in merito agli impianti di condizionamento che si occupano di abbassare la temperatura, e di “climatizzazione invernale” relativamente agli impianti che alzano la temperatura, i primi quindi raffrescano l’ambiente mentre i secondi lo scaldano.

Noi di Technogelox Ecoenergia dal 2007 offriamo ai nostri clienti un’ampia scelta di impianti di condizionamento estivo ed invernale. La nostra esperienza ci ha portato a selezionare i più innovativi e tecnologicamente evoluti impianti di climatizzazione fra una vasta gamma di marche e modelli così da poter consigliare il tipo di impianto più adatto per ogni diversa situazione. Acquistando un climatizzatore provvisto di pompa di calore, è possibile usufruire della detrazione fiscale del 50% prevista per gli interventi di ristrutturazione edilizia. Occupandoci inoltre di fotovoltaico e solare termico siamo in grado di offrire consulenze e prodotti che possano portare l’edificio ad una fascia energetica più alta con una conseguente riqualificazione dell’immobile, un minor spreco energetico e quindi ad un notevole risparmio economico.

Come funziona un impianto di condizionamento?

I sistemi di climatizzazione si compongono generalmente da 4 parti:

  • Centrale di produzione dell’energia che concretamente genera il calore o la refrigerazione
  • Una rete di distribuzione che conduce il calore o la refrigerazione attraverso aria o fluidi
  • Terminali di diffusione che permettono all’aria calda o fredda di diffondersi nell’ambiente tramite conduzione, irraggiamento o convezione
  • Sistema di regolazione che è la centralina che serve per regolare le temperature, la diffusione e l’umidità

Gli impianti di condizionamento possono essere centralizzati o de-centralizzati: nel primo caso vi è un’unica centrale di produzione che attraverso più reti di distribuzione provvedere ad un intero edificio, nel secondo caso invece vi sono diverse unità di produzione più piccole che provvedono alla climatizzazione di ambienti più ridotti. Il primo caso è per esempio il riscaldamento centralizzato condominiale, il secondo caso potrebbe essere la caldaia privata dell’abitazione singola.

Risparmio energetico e climatizzazione

La climatizzazione della propria abitazione spesso richiedere il consumo di energia. L’energia può essere energia proveniente da fonti rinnovabili o non rinnovabili.
  • Climatizzazione artificiale: è basata interamente su fonti energetiche non rinnovabili
  • Climatizzazione naturale: è basata interamente sull’utilizzo di fonti di energia rinnovabili come il riscaldamento con impianto solare termico o studiata nelle fasi di progettazione dell’edificio per creare le condizioni ideali per il raffrescamento passivo
  • Climatizzazione ibrida: utilizza entrambi i tipi di climatizzazione naturale e artificiale per ridurre al minimo gli sprechi e l’utilizzo di combustibili fossili ma senza dover realizzare onerosi cambiamenti strutturali nell’edificio.

Indissolubilmente legato alla climatizzazione vi è la salubrità dell’ambiente e il benessere delle persone che lo abitano. Un impianto di condizionamento infatti deve tener conto di alcuni aspetti che se trascurati possono provocare problemi di salute, soprattutto nei luoghi di lavoro o luoghi pubblici come uffici, palestre e hotel.

  • Batteri nei condotti dell’impianto di condizionamento: se non si esegue la regolare manutenzione del proprio impianto si rischia che i batteri che normalmente abitano i condotti si riproducano esageratamente infettando l’aria;
  • Scarso ricambio d’aria: alcuni tipi ti condizionatori non prevedono un ricambio d’aria con l’esterno ma solo il riciclo interno, in questo caso o si utilizzano filtri, sempre puliti, per depurare l’aria o si rischia che l’aria viziata causi cattivi odori e faciliti la presenza di virus e batteri;
  • Non tutti gli impianti di condizionamento prevedono il controllo dell’umidità dell’ambiente: il livello di umidità dell’ambiente influisce sulla respirazione e sulla proliferazione dei batteri.
L’utilizzo di impianti non adeguati o l’inadeguata manutenzione dell’impianto di condizionamento quindi possono causare problemi di salute come:
  • L’asma
  • Diverse allergie
  • Bronchiti e faringiti
  • Malessere generale ed emicranie
Per questo motivo noi di Technogelox Ecoenergia offriamo il servizio di manutenzione per gli impianti di condizionamento.

Chiedici un preventivo gratuito per il tuo impianto di condizionamento.